Views
2 months ago

Mondo natalizio

Natale in altri paesi:

Natale in altri paesi: Si festeggia cosi! Hai mai sentito parlare di: Joulupukki, Zwarte Piet, Ded Moroz o della Fanciulla di Neve? Altri paesi, altri usi e costumi: sia i personaggi che le usanze legate al Natale differiscono in tutto il mondo. Ti spieghiamo come e quando si celebra il Natale in vari paesi. Merry Christmas, Kala Christougenna, Prettige Kerstdagen, God Jul, Shub Naya, Baras, Feliz Navidad, Shinnen omedeto! Gran Bretagna Fino al 1752 il Natale in Inghilterra veniva festeggiato il 6 gennaio, dopodiché è stato introdotto il calendario gregoriano. Oltre all’albero di Natale, ereditato dalla Germania, il vischio ha sempre avuto un ruolo principale. viene appeso ai telai delle porte e tutti coloro che vi si trovano sotto possono baciarsi. In Inghilterra Babbo Natale è chiamato Father Christmas oppure Santa Claus, e visita le case passando attraverso il camino, se disponibile, la notte tra il 24 e il 25 dicembre. Riempie le calze appese al camino con i regali che verranno poi aperti il mattino. La cena natalizia è tradizionalmente composta da tacchino arrosto con contorni e il famoso Plum pudding per dessert. Durante il pasto, gli inglesi indossano spesso cappelli decorativi di carta, amano utilizzare anche petardi e bombette. Grecia ”Kala Christouyenna“ è ciò che si augura alla gente in Grecia a Natale, ma non si ricevono i regali il 24 o il 25 dicembre, questi possono essere scartati solo l’ultimo giorno del mese, il 31. 12

Il giorno più importante, tuttavia, è il 1° gennaio: la festa di San Vassilius, il protettore dei poveri. Una tradizione è quella di mangiare insieme la ”Vassilopita“, un dolce di pasta lievitata in cui è nascosta una moneta. Chi riceve il pezzo con la moneta sarà particolarmente fortunato nell‘anno successivo, questo è quello che racconta la credenza. Francia La Francia è conosciuta come terra della buona cucina e dei buon gustai: non c’è da stupirsi se il cenone della sera del 24 dicembre sia il punto focale del periodo natalizio. Questo include il “Réveillon”, un menù festivo con tacchino, ostriche, paté, castagne glassate e champagne frizzante. Tradizionalmente le persone si riuniscono a mezzanotte per la messa di Natale nella chiesa della città, rigorosamente decorata a festa. Père Noël deposita i regali nelle scarpe o negli zoccoli appositamente preparati davanti al camino o vicino alla porta di casa. Paesi Bassi Nei Paesi Bassi, Sinterklaas e il suo assistente chiamato Zwarte Piet (Pietro il moro) sono il centro del folclore natalizio. Secondo la leggenda, Sinterklaas vive in Spagna tutto l’anno e arriva nei Paesi Bassi con la sua barca a vapore a fine novembre per dare inizio alle celebrazioni natalizie. La sera prima di San Nicolao, i bambini lasciano le scarpe davanti alla porta, che Sinterklaas e i suoi assistenti riempiranno. Di conseguenza, anche il 5 dicembre è il momento clou della stagione natalizia. La Vigilia di Natale è celebrata con un grande pasto e ha un significato prettamente religioso. 13

Svizzera

2018 © Tutti i diritti riservati. Informativa sulla privacy ǀ Impressum